Menu

Il caffè “Kopi luwak”

settembre 16, 2018 - alimenti, natura, scienza, Shopping, tuttifrutti
Il caffè “Kopi luwak”

Il caffè “Kopi luwak”

Uno dei più costosi e ricercati caffè del mondo si chiamata “Kopi luwak”. È fatto di bacche di caffè letteralmente defecate da uno zibetto. Il processo di digestione causa la fermentazione dei fagioli, rendendoli “perle” qualitativamente straordinarie.

Processo di produzione del caffè Kopi luwak

Il caffè di fatto viene defecato da allevamenti di zibetti ai quali viene somministrato solo razioni di caffè da produrre(?). Il Kopi luwak è una di quelle stranezze da annoverare nelle riviste specializzate, ma in internet si trovano situazioni da considerare ancora più estreme, tipo:
Compra Kopi Luwak (Naturale) – Il caffè più raro del mondo – (Macinato per Espresso). SPEDIZIONE GRATUITA su ordini idonei

Il caffè “Kopi luwak” ed il sistema di qualità HACCP, o Global Gap.

Crediamo che un utente occidentale, europeo, con una certa cultura legale in fatto di igiene e sicurezza alimentare, debba essere chiaramente informato di come viene prodotto questo caffè, facile da reperire in internet con le chiavi “caffè pregiato”. Anche i colossi delle vendite online, anche quei colossi che agli inserzionisti europei chiedono le certificazioni di qualità ed igiene dei locali di produzione, non sono esenti da decine di inserzioni di vendita del caffè Kopi luwak. Nei loro siti ricercando – caffè pregiati – ci si imbatte facilmente in questo prodotto, che alla fine forse è anche buono! Anche 500 € al chilo e con la consegna gratuita.
Correlati alla ricerca del Koli luwak, in nostri tartassati pluricertificati caffè  “Marchi collegati alla vostra ricerca”

Il pregiato caffè “Koli Luwak”

Il perché dell’appellativo “pregiato” non è chiaro, un breve accenno al gusto, poi ci si domanda se è pregiato perché si produce poca quantità, perché non ci sono zibetti che partecipano a questa dieta mono-alimento, perché il trasporto dall’Indonesia costa troppo? Bho!
Una cosa è certa!
La produzione naturale è sempre da preferire a quella chimica industriale. Gli enzimi digestivi dello zibetto, intaccano solamente la parte esterna del chicco (le bacche), eliminando parte delle proteine che conferiscono al caffè il sapore amaro. W la fermentazione naturale, sperando che lo zibetto sia tutelato, protetto e che non abbia a stiticare.