Menu

Il Cibo Ideale, Curarsi Mangiando, il 14 dicembre la tappa di Milano al Teatro Gregorianum

Dicembre 6, 2019 - salute, scienza, tuttifrutti
Il Cibo Ideale, Curarsi Mangiando, il 14 dicembre la tappa di Milano al Teatro Gregorianum

“Il Cibo Ideale, Curarsi Mangiando“, il 14 dicembre la tappa di Milano al Teatro Gregorianum

Il convegno-show cooking sull’alimentazione per prevenire e curare, ideato dalla Fondazione Francesca Pirozzi, è un confronto aperto a tutti con medici e nutrizionisti per scoprire quale cibo ci fa bene. Gli studenti dell’Istituto Alberghiero “Vespucci” prepareranno ricette degli chef per farle degustare al pubblico.
Un pomeriggio a teatro per scoprire qualcosa di importante e utile sull’alimentazione. Medici oncologi, nutrizionisti, ricercatori raccontano al pubblico come il cibo influisce sulla nostra salute e come aiuta a prevenire malattie oncologiche o ad alleviare gli effetti negativi della cura chemioterapica. Accompagnando i suggerimenti degli esperti, gli studenti e gli insegnanti di un Istituto Alberghiero della città ospitante preparano sul palcoscenico alcuni piatti con le ricette degli chef stellati tratte dal libro “Il Cibo Ideale” e li servono in sala per una degustazione offerta ai presenti.
Questi sono gli ingredienti de “Il Cibo Ideale, Curarsi Mangiando”, un evento che unisce convegno scientifico e show cooking per parlare del cibo come fattore fondamentale per nutrire, prevenire e curare. Ideato e promosso dalla Fondazione Francesca Pirozzi, è in tour nei teatri delle principali città per sensibilizzare e informare tutti coloro che si pongono domande e cercano risposte scientifiche sulle correlazioni tra alimentazione, salute e ambiente.

Dopo la grandissima partecipazione per il debutto a Bologna, l’evento fa tappa sabato 14 dicembre al Cinema Teatro Sala Gregorianum di Milano, in Via Lodovico Settala 27.
Dalle 14.30 alle 18 si avvicenderanno sul palco il Prof. Marco Biagi (Docente di Fitoterapia), il Prof. Mirco Fanelli (Ricercatore in Biologia Molecolare), il Dott. Luca Imperatori (Oncologo-Nutrizionista) e la Dott.ssa Edy Virgili (Specialista in Scienze dell’Alimentazione) per affrontare in modo semplice e pratico il tema di cosa e come mangiare nella vita di tutti i giorni. Nella tappa di Milano sarà presente per un breve intervento sul benessere per i pazienti in terapia oncologica, Walter Andreazza di APEO (Associazione Professionale di Estetica Oncologica).
Nelle pause tra un intervento e l’altro, 40 ragazzi dell’Istituto Alberghiero “Amerigo Vespucci” di Milano, coadiuvati dai loro insegnanti, interpretano alcune ricette degli chef stellati che hanno scritto nel libro “Il Cibo Ideale”: Nadia Santini (Ristorante “Dal Pescatore”, Canneto sull’Oglio), Mauro Uliassi (Ristorante “Uliassi”, Senigallia) Massimiliano Alajmo (Ristorante “Le Calandre”, Sarmeola di Rubano), Riccardo Camanini (Ristorante “Lido 84”, Gardone Riviera), Pietro Leemann (Ristorante “Joia”, Milano) e Paolo Simioni (“Forte Village Resort”, Santa Margherita di Pula).
L’entrata in scena degli studenti porta i presenti a fare una vera e propria esperienza gustativa, assaggiando alcuni piatti che, per prodotti usati, abbinamenti e cotture, sono consigliati per la loro efficacia nell’alimentazione di tutti.
La partecipazione all’evento è gratuita, per garantirsi un posto in teatro basta effettuare la prenotazione sul sito web della Fondazione.

Una Fondazione nel nome di Francesca per aiutare la ricerca partendo dal cibo ideale.

La Fondazione Francesca Pirozzi è stata creata per iniziativa di Marco Pirozzi, in memoria della figlia Francesca, morta di linfoma a 24 anni, per generare fondi per la ricerca e produrre contenuti ed informazioni utili a chi si ammala con problematiche oncologiche.
Centrale è il ruolo del libro “Il Cibo Ideale”, che è sia strumento di raccolta fondi che contenuto attorno al quale, come nel caso dell’iniziativa del 9 novembre, si possono avviare approfondimenti sul ruolo del cibo durante la cura e la chemioterapia ma anche sulla alimentazione nella prevenzione.
Francesca voleva scrivere un libro sul suo percorso perché desiderava che chiunque avesse dovuto affrontare una malattia come la sua, sapesse cosa doveva succedere giorno per giorno. Quando è scomparsa stava lavorando alla tesi di laurea sul tema “Alimentazione ed integrazione durante il trattamento chemioterapico”. Il suo lavoro è contenuto nel libro “Il Cibo Ideale” ed è stato completato con i contributi di nutrizionisti, dietologi e chef stellati, coinvolti da Marco Pirozzi nel progetto della Fondazione. Francesca ha ricevuto la laurea “alla memoria” in “Scienze e Tecnologie Erboristiche” dall’Università di Modena, dove studiava.
La Fondazione ha un Comitato Scientifico di medici, nutrizionisti ed esperti di alimentazione in grado di dare risposte corrette, attendibili e autorevoli alle numerose domande che ogni giorno arrivano sul sito web dedicato, che è già diventato un importante punto di riferimento per chi cerca informazioni scientifiche sulla nutrizione, in particolare durante la malattia.

Fondazione Francesca Pirozzi
www.fondazionepirozzi.it